Frollini piccanti al cacao

Ricetta vecchia, ma con qualcosa di nuovo…adoro la cannella, che faceva parte della ricetta originale, ma ogni tanto bisogna anche variare e dicono tutti che il binomio cioccolato amaro e peperoncino sia più che apprezzabile, perciò…perchè non provare???

Ingredienti:

  •  75 g farina
  • 75 g maizena
  • 2 cucchiai cacao amaro
  • 125 g burro
  • 50 g zucchero a velo
  • sale qb
  • peperoncino qb (circa 1/4 di cucchiaino)

Impastare semplicemente tutti gli ingredienti assieme in una grande ciotola, sempre con l’accortezza di utilizzare burro freddo a pezzetti. Il lavoro diventa più facile miscelando prima tutte le polveri.

Formare dei rotoli, o rotolini…dipende dalla dimensione che volete dare ai biscotti. Io preferisco dei rotolini della sezione di 2 cm e mezzo massimo. L’impasto non è molto, per cui facendo degli ‘asteroidi’ ci si ritrova con tanto lavoro e pochi biscotti…

Avvolgere i rotoli nella pellicola e mettere a riposare in frigo per 2 o 3 ore, o comunque fino a che l’impasto non risulterà abbastanza duro da non deformarsi quando si affetta.

 Affettare in spessore 1 cm in modo il più possibile uniforme…non è solo una questione di pignoleria compulsiva ma soprattutto di cottura.

 La dimensione in cottura conta molto: non si può cuocere biscotti tutti diversi altrimenti certi saranno carbonizzati e altri crudi…e nessuno mangiabile!!!

Disporli sulla lama con carta forno ad una distanza di almeno 2 cm l’uno dall’altro.

 Cuocere a 160° per 15-20 minuti circa (varia a seconda della dimensione e dello spessore).

Il colore non aiuta a capire se sono cotti, e soprattutto se si stanno bruciando!!! Non affidatevi troppo al naso: quando sentite odore di bruciato è troppo tardi!

Basta controllare verso fine cottura con il dito se al centro hanno fatto la crosticina e risultano duri. Guardando con attenzione poi vi accorgerete che quando iniziano a bruciare si scuriscono leggermente sul bordo… più di questo serve solo un pò di esperienza!

Farli intiepidire sulla lama perchè si sbriciolano facilmente quando caldi. Ed ecco qua: un lavoro più di pazienza che altro…

 

Purtroppo l’impasto burrosissimo rende difficile la conservazione. Tendono infatti a ‘sudare’ molto e il burro irrancidisce facilmente in breve tempo. Tenerli ben chiusi in scatole di latta in luogo fresco e asciutto, e consumarli entro 20-30 giorni. Ma come molte cose fatte in casa, posso assicurarvi che non durano mai così tanto!!! 

 

Questa voce è stata pubblicata in Biscotteria e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>